Il coraggio di cambiare

 

 

 

“Non esiste uomo tanto codardo che l’amore non renda coraggioso e trasformi in un eroe”

( Platone )

 

 

Amo l’etimologia delle parole oramai lo avrai capito se mi segui e mi leggi

 

Coraggio 

dal latino  cor habeo, avere cuore, agire con il cuore

 

E fino a qui sembrerebbe facile, semplice, ognuno di noi ha un cuore basterebbe entrarci e attingere alla dose di coraggio racchiusa.

 

Peccato che la maggior parte di noi, quasi la totalità è abituata per attitudine a non fidarsi del cuore e ad usare la mente

Quella mente che mente e che spesso, anzi direi quasi sempre, è influenzata dal nostro inconscio, che ci controlla, comanda, ci guida a nostra insaputa.

 

Come un pilota automatico  lui ci guida, lo fa a modo suo per proteggerci ma così non è

 

 

Ma torniamo al coraggio che significa non avere paura ma fare spazio alla paura

 

Peccato che la paura è in noi e meno male che c’è perché ci ha permesso di sopravvivere sin dagli inizi dei tempi.

 

Pensa gli uomini cavernicoli se non l’avessero avuta…non si sarebbero salvati di certo

 

Nel nostro cervello rettilineo, in quella piccola noce chiamata amigdala, vengono conservate quelle emozioni che ci permettono di avere paura e poter scappare o nella peggiore dei casi di fingerci morti o in casi non rari di reagire.

Ora riassumiamo, il coraggio è nel cuore, la paura è nella mente bene e a questo punto noi dove siamo ?

 

Ovviamente in mezzo ma non nel senso fisico del termine, ma energetico spirituale

Noi non siamo le nostre emozioni le nostre paure ma in esse ci IDENTIFICHIAMO

 

Lo facciamo inconsciamente per sentirci VIVI, chi non ha paura di morire?

 

Ma ti ricordi vero che io parlo spesso di ANIMA e di SPIRITUALITÀ

 

No no, capiamoci non di religione, ma di essenza di spirito divino, di quella scintilla divina che tramite il nostro corpo fa un’esperienza terrena.

 

Si hai capito bene non è il contrario come credevo quando ancora vivevo nell’inconsapevolezza e forse credevi anche tu.

 

Ora, l’anima di ognuno di noi, non ci vuole parcheggiati agli angoli della vita, ci vuole sul pezzo, attivi, attori di questo film chiamato vita e soprattutto ci vuole coraggiosi quanto basta per uscire dalle zone di comfort.

 

Anche se noi le amiamo diciamoci la verità 

 

 

Pertanto ci fa fare esperienze interessanti, spesso dolorose, che forse anzi quasi sicuramente eviteremmo di vivere, ma per la nostra evoluzione sono necessarie

Io ad esempio più di 10 anni fa ho dovuto rianimare un caro amico colpito d’infarto ad una cena e accettare che la sua anima avesse  progetti diversi dal mio ego salvifico.

 

Quando è deceduto, perché così è andata a finire, ero disperata,  la mia mente il mio corpo la mia anima hanno poi vissuto anni dolorosi, faticosi perché restavo identificata in quella esperienza

 

Mi chiedevo perché a me?

sbagliavo domanda, quella esatta era

 

Cosa devo imparare da questa esperienza dolorosa? dov’è il dono?

in cosa devo evolvere?

 

Credimi questo è l’approccio, la strada per liberarti per ritrovare la pace

Quella pace che dimora in te non fuori.

La crescita spirituale ti porta dall’inconsapevolezza di chi credi di essere, a chi sei

Viaggio meraviglioso che richiede una valigia vuota, non piena, che riempirai di nuove consapevolezze ma non solo

 

Un budget illimitato : AMARSI e nel mentre

Riscopre l’amore che sei

 

Ti accompagno quando sei pronta\ o

Intanto seguimi su instagram o fb, se hai un’amica a cui pensi possa interessare questo articolo, inoltraglielo

 

e nel mentre ascoltati ascoltandomi

Ti mando luce

CC

COACHING INDIVIDUALE

 

 

 

 

 

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.