Il coraggio di cambiare

 

 

Siamo così concentrati su ciò che vogliamo che spesso perdiamo di vista ciò che siamo.

 

Ecco perché poi stiamo male.

 

Ci hai mai pensato?

 

Siamo così abituati a farci distrarre dalla vita da non ascoltarci più, è tempo di responsabilità, di scelte consapevoli, di legittimarci.

 

 

Dobbiamo smetterla di raccontarcela

 

 

Siamo maestri\e in questo, continuiamo a guardare quel fuori cercando colpevoli

Siamo bravissimi\e nel giudicare gli altri nell’incolpare gli altri nel cercare scusanti, attenuanti, vie di fuga.

Smettila di raccontartela e prendi coscienza di chi sei e cosa vuoi veramente

 

Non per gli altri ma per te stessa, Non per avere ma per essere.

 

Guardarsi dentro fa male ti avviso, non è una passeggiata in pianura,

richiede coraggio, richiede la forza di sciogliere illusioni e vedere, non fingere di vedere, sentire non fingere di sentire.

 

Ma credimi una volta fatto, arriva la pace, la libertà, l’equilibrio interiore

 

Smettila di stare in quel vittimismo inconscio che neghi anche a te stessa.

La mente è abile ad ingannarci orami lo avrai capito

Non vuole che cambiamo, vuole tenerci esattamente dove siamo, per poterci controllare dominare.

 

Ma la tua anima la tua essenza ha un fine ben preciso, lei ti chiede di evolvere

 

Non sei parcheggiata dove sei a vita, sganciati, spostati muoviti 

 

Da quel lavoro che non ti soddisfa più, da quell’illusorio posto fisso che ti sta stretto, da quel ruolo che reciti da una vita.

Sganciati da  quella storia che porti avanti tra finzioni e adulteri

 

Smettila di tradirTI

 

perché vedi se non ti scegli veramente ti troverai alla fine dei tuoi giorni a guardarti indietro non solo con rimpianti ma con la consapevolezza di avere vissuto una vita non tua.

Osserva quel disagio che hai dentro

rabbia, invidia, tristezza, malinconia, ansia, paura delusione

Fattelo amico quel disagio, viene per comunicarti cose importanti, ma se tu attui auto sabotaggi tramite cibo sesso svaghi televisione cellulare viaggi illudendoti che svanisca e non lo ascolti

beh stai sicura che quel disagio aumenterà e ti allontanerà da chi sei.

 

Ascoltarci richiede la forza di un super eroe

Chi era il tuo super eroe da piccolo\a?

ecco chiedigli aiuto, attingi alla sua forza

 

Il mio super eroe era ed è mio padre

 

Da piccola non comprendevo i suoi silenzi, il suo stare, il suo isolarsi, il suo immergersi tra i libri ma già ne percepivo la forza, apprezzavo la sua solidità, il suo riempire lo spazio in cui si trovava, anche stando in silenzio.

Ero distratta dall’irruenza di mia madre, dalla sua forza caratteriale e verbale al punto da credere illusoriamente che fosse lei la forza in famiglia quando in realtà il forte era lui, l’ho compreso in maniera poi netta alla sua morte.

La forza profonda che alimentava con la presenza a se stesso.

Forza a cui ha attinto in fasi dolorose della sua vita e anche quando  è stato aggredito da un ospite indesiderato ecco che la sua forza è emersa.

L’ho osservato in quel suo stare dignitoso, il volere essere indipendente quasi fino alla fine

E poi ho visto suo padre sopravvissuto alla guerra e ai campi di prigionia inglesi.

Ora studiando gli alberi genealogici comprendo  certe dinamiche ed ho compreso la forza da dove veniva, da quegli avi così silenziosi così dignitosi 

 

Lui mi ha regalato  libri di fisica quantistica e di neuro scienza

Ascoltava i viaggi della mia mente, leggeva i miei libri, lui mi seguiva a distanza

mai dietro o avanti ma accanto.

Non ho dubbi, lo sarà sempre a prescindere di questa vita

Lui non mi dava soldi ( sarebbe stato facile ) quei soldi che avrebbero compensato mancanze, riconoscimento, no lui mi ha dato  le capacità per  farli

Mi ha resa resiliente in questi 57 anni che ho avuto l’onore di averlo come padre.

 

Ecco lui è il mio super eroe 

 

il tuo super eroe chi è?

 

è tempo che ritorniamo a noi stessi alla nostra vera essenza

Questo è il tempo giusto, dopo tutta questa  paura che ci hanno messo addosso e continuano a metterci, tra virus guerre crisi economiche mondiali.

 

Moriremo tutti prima o poi o almeno il nostro corpo materico morirà

 

Sganciarci è DOVEROSO da questa illusione dei sopravvivere

 

Tutto passa, ogni istante muore a se stesso, per la legge dell’ impermanenza

tranne la nostra  ESSENZA la nostra Anima.

Quella è in noi, è la nostra forza la nostra vera e unica consapevolezza

 

Amare significa incontrasi, cercarsi e accettarsi per ciò che si è non illudendoci che l’altro cambierà per colmare nostre ferite o mancanze

Amarsi è l’incontro di due pieni non due vuoti che cercano di colmarsi

bene allora inizia ad amarti follemente

Inizia Tu

non te ne pentirei

credimi

penso che questo mio articolo possa aiutare chi conosci? inoltralo 

te ne sarà e te ne sarò grata

CC

COACHING INDIVIDUALE

 

 

 

 

Condividi questo post:

2 risposte a “Sganciati dalle tue illusioni se vuoi tornare a stare bene”

  1. Buongiorno Cristina, ti ho vista in un commento FB di Paolo Borsacchiello. Mi hai incuriosita e mi e’ piaciuta la tua pagina. Credo molto nel sentire (percezione del senso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.